Focus sulla selezione dei dati dalle anagrafiche - Software per commercialisti Blustring - Visual Help

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Gestione contabile > Il caricamento delle registrazioni contabili > La procedura FATTURE FORNITORI

La procedura FATTURE FORNITORI

 
 

Focus sulla selezione dei dati dalle anagrafiche

PREMESSA

Nel tutorial precedente, abbiamo fornito una panoramica generale sulla procedura per la registrazione delle fatture ricevute dai fornitori.
In questo tutorial, verrà illustrato come ricercare e selezionare un elemento dalle anagrafiche che necessariamente vengono movimentate nelle registrazioni delle fatture di acquisto. Stiamo parlando delle anagrafiche:

  • FORNITORI;

  • CODICI IVA;

  • CONTI.

01 - LA SELEZIONE DEL FORNITORE

Tra i campi della sezione DATI GENERALI, vi è il campo FORNITORE, in cui devi selezionare il codice del fornitore che ha emesso la fattura. Se ricordi il codice del fornitore, allora puoi digitarlo direttamente, altrimenti potrai ricercarlo e selezionarlo dall'anagrafica fornitori.



1/3  APERTURA ANAGRAFICA FORNITORI


Per cercare un fornitore, devi aprire l'anagrafica fornitori. Puoi farlo in 2 modi:

  • cliccando sul binocolo;

  • oppure, premendo F2






Clicca sull'immagine se desideri ingrandirla

 

02 - IL CARICAMENTO DI UN NUOVO FORNITORE

Nell'esempio riportato nel paragrafo precedente, abbiamo visto come registrare una fattura di un fornitore già presente nell'anagrafica fornitori. Spesso però, capita di dover registrare le fatture di fornitori nuovi, vale a dire, di fornitori non ancora caricati nell'anagrafica fornitori. Vediamo come procedere in questi casi.



1/5  APERTURA ANAGRAFICA FORNITORI


Per caricare un nuovo fornitore, devi aprire l'anagrafica fornitori:

  • cliccando sul binocolo;

  • oppure, premendo F2






Clicca sull'immagine se desideri ingrandirla

 

Prima di passare al prossimo paragrafo, sono opportune un paio di precisazioni.
SALVATAGGIO DEL FORNITORE
Per poter salvare un fornitore, è sufficiente compilare i campi CODICE e DESCRIZIONE. Tuttavia, in fase di inserimento, consigliamo di compilare anche gli altri campi, evitando di rimandare l'incombenza ad un momento successivo.
CODICE DEL FORNITORE
Ad ogni fornitore, deve essere attribuito un codice alfanumerico di 6 caratteri. Al fine di facilitarne la memorizzazione, consigliamo di seguire la seguente regola:

  • Alle aziende individuali, suggeriamo di attribuire un codice composto dalle prime 3 lettere del cognome, seguite dalle prime 3 lettere del nome. Nell'esempio riportato, all'azienda individuale ELETTROMECCANICA ARTIGIANA DI MIRKO CAPORALI, abbiamo attribuito il codice: CAPMIR.

  • Alle società, suggeriamo di attribuire un codice composto dalle prime 6 lettere della denominazione. Ad esempio, per caricare in anagrafica la società BLUSTRING SRL, consigliamo di inserire il codice BLUSTR.

03 - LA SELEZIONE DEL CODICE IVA

In fase di caricamento del dettaglio contabile (RIGO DI TIPO 1), devi selezionare il codice IVA.
Se hai impostato i dati abituali del fornitore, la procedura proporrà automaticamente il codice IVA abituale del fornitore. Tuttavia, puoi sempre disattendere i dati che ti verrano proposti di default, e selezionare un codice IVA diverso. Come puoi facilmente intuire, i codici IVA maggiormente utilizzati sono 3:

  • 22 (IVA 22%);

  • 10 (IVA 10%);

  • 04 (IVA 4%).

Se devi utilizzare un altro codice IVA, puoi digitarlo direttamente nel campo destinato ad accoglierlo. Se non ricordi il codice, puoi selezionarlo dall'anagrafica dei codici IVA.



1/3  APERTURA ANAGRAFICA CODICI IVA


In fase di caricamento, la procedura propone il codice IVA abituale del fornitore. Se desideri cambiarlo, puoi digitare direttamente il codice IVA desiderato.
Se non lo ricordi, dovrai selezionarlo dall'anagrafica dei codici IVA. Per aprire l'anagrafica dei codici IVA puoi:

  • cliccare sul binocolo;

  • oppure in alternativa, premere F2.





Clicca sull'immagine se desideri ingrandirla

 

04 - LA SELEZIONE DEL CONTO DI CONTROPARTITA

In fase di caricamento del dettaglio contabile (RIGO DI TIPO 2), dovrai decidere quale conto di costo movimentare. Per impostazione predefinita, ti verrà proposto il codice del conto impostato come contropartita abituale nella scheda anagrafica del fornitore. Ovviamente, se vuoi, puoi decidere di movimentare un conto diverso. Se ricordi il codice del conto desiderato potrai digitarlo direttamente, altrimenti dovrai selezionarlo dal piano dei conti.



1/3  APERTURA PIANO DEI CONTI


In fase di caricamento, la procedura propone il conto di contropartita abituale del fornitore. Se desideri cambiarlo, puoi digitare direttamente il codice del conto desiderato.
Se non lo ricordi, dovrai selezionarlo dal piano dei conti. Per aprire il piano dei conti puoi:

  • cliccare sul binocolo;

  • oppure in alternativa, premere F2.


Clicca sull'immagine se desideri ingrandirla

 

Video riassuntivo

ATTENZIONE: Il video è stato realizzato qualche anno fa, con una release ormai obsoleta, e pertanto, vi potrebbero essere delle differenze con l'interfaccia attuale del programma.
Tuttavia, abbiamo ritenuto utile pubblicarlo poiché la logica di funzionamento delle procedure illustrate è rimasta invariata.

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu