Focus sullo schema di bilancio CEE - Software per commercialisti Blustring - Visual Help

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Gestione contabile > Il piano dei conti

IL PIANO DEI CONTI

 
 

Focus sullo schema di bilancio CEE

PREMESSA

Come noto, le società di capitali devono redigere il bilancio secondo lo schema previsto dal codice civile, agli artt.:

  • 2424 (stato patrimoniale);

  • 2425 (conto economico)

  • 2427 (nota integrativa)

Per semplicità espositiva, chiameremo il bilancio redatto secondo questo schema: BILANCIO CEE (poiché i citati articoli recepiscono il contenuto della IV direttiva CEE).

01 - LA LOGICA DEL PROGRAMMA

Nel software Blustring sono presenti 2 distinti piani dei conti:

  • il piano dei conti operativo (che è l'oggetto di questo capitolo);

  • il piano dei conti europeo (o schema di bilancio CEE).

Il piano dei conti europeo è costituito da un insieme pittosto articolato di conti, strutturato secondo gli schemi previsti dagli artt. 2424, 2425 del codice civile. Puoi visualizzarlo, selezionando il comando PIANO EUROPEO della barra multifunzione.

 

Così, si aprirà lo schema di bilancio CEE.

 

Le differenze rispetto al piano dei conti operativo sono piuttosto marcate. I conti sono organizzati in modo completamente diverso, ed inoltre:

  • i conti non sono strutturati su 3 livelli, ma fino a 6 livelli;

  • i codici dei conti sono sempre numerici.

In fase di registrazione contabile, vengono movimentati SOLO ed ESCLUSIVAMENTE i conti del piano operativo, MAI i conti del piano europeo.
Ogni conto del piano operativo, però, è agganciato ad un conto del piano europeo. Pertanto, ogni volta che viene movimentato un conto viene modificato il suo saldo, e di riflesso, anche il saldo del conto europeo agganciato. Detto altrimenti, ogni volta che carichiamo, modifichiamo, o eliminiamo una registrazione contabile, si producono 2 effetti:

  • si modificano i saldi del bilancio "tradizionale";

  • di riflesso, si modificamo i saldi del bilancio CEE.

A titolo di esempio, prendiamo il conto RICAVI DA SERVIZI.

Come puoi osservare dalla scheda anagrafica del conto, è agganciato al conto europeo: 60.200.100 RICAVI DA SERVIZI.

 

Pertanto, ogni volta che registrerai una fattura di vendita, movimentando il conto RICSER - RICAVI DA SERVIZI, produrrai 2 effetti:

  • nel conto economico "tradizionale", incrementerai il saldo del conto RICSER - RICAVI DA SERVIZI;

  • di riflesso, nel bilancio CEE, incrementerai il saldo del conto 60.200.100 - RICAVI DA SERVIZI.

02 - IL DOPPIO AGGANCIO

Come hai sicuramente notato, ogni conto del piano operativo ha un doppio aggancio allo schema di bilancio CEE.
Per la corretta predisposizione del bilancio in IV direttiva CEE,
alcuni conti devono essere riclassificati diversamente in funzione del segno del saldo.

Nell'esempio riportato, puoi osservare la scheda del conto BANCA:

  • in caso di saldo positivo (saldo in DARE), verrà incrementato il saldo del conto: 25.100.100 (BANCHE C/C ATTIVI), collocato tra le attività, nel gruppo delle disponibilità liquide.

  • in caso di saldo negativo (saldo in AVERE), verrà incrementato il saldo del conto: 42.360.160 (BANCHE C/C PASSIVI), collocato tra le passività, nel gruppo dei debiti verso banche.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu