Il caricamento di informazioni aggiuntive per le fatture intra - Software per commercialisti Blustring - Visual Help

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Gestione contabile > Il caricamento delle registrazioni contabili > La procedura FATTURE FORNITORI > La gestione di casistiche IVA particolari

La procedura FATTURE FORNITORI

 
 

Il caricamento di informazioni aggiuntive per le fatture intracomunitarie

PREMESSA

Con i tutorials precedenti, hai appreso a registrare le fatture soggette a reverse charge.
Le fatture intracomunitarie, oltre ad essere soggette al meccanismo del reverse charge,
alle scadenze prestabilite, devono essere comunicate all'agenzia delle dogane tramite il modello intrastat. Affinché il modello intrastat possa essere compilato automaticamente, in fase di registrazione, oltre ai dati contabili, occorre inserire le informazioni richieste da modello.
Detto altrimenti, se ci limitassimo a registrare le fatture intracomunitarie ignorando quanto verrà detto nel corso di questo tutorial, le registrazioni delle fatture intracomunitarie saranno perfette da un punto di vista contabile, ma verrebbe pregiudicata la possibilità di compilare automaticamente il modello intrastat.

01 - L'ANAGRAFICA DEL FORNITORE

In primo luogo, è necessario che la scheda anagrafica del fornitore intracomunitario risulti opportunamente compilata. A titolo di esempio, riportiamo la scheda anagrafica di un fornitore francese.

Nella sezione DATI ANAGRAFICI, prestiamo particolare attenzione a 3 campi:

  • Nel campo PARTITA IVA deve essere indicata la partita IVA del fornitore senza il prefisso della nazione. Nel nostro esempio, abbiamo inserito la TVA (partita IVA francese) del fornitore, omettendo il prefisso FR.

  • Nel campo PROVINCIA, occorre selezionare ESTERO.

  • Inoltre, mai dimenticarsi di attivare il flag FORNITORE INTRA.

Attivando il flag FORNITORE INTRA, verrà abilitata la compilazione della sezione DATI INTRA.

Nella sezione DATI INTRA, va inserito il codice dello stato membro del fornitore (nel nostro esempio: FR - FRANCIA), ed i dati abituali rilevanti per la compilazione del modello intrastat.
Per i fornitori di beni:

  • CODICE NATURA DELLA TRANSAZIONE (nel nostro esempio: 1 - ACQUISTO O VENDITA;

  • CODICE DELLA NOMENCLATURA COMBINATA;

  • CODICE DEL PAESE DI PROVENIENZA;

  • CODICE DELLA PROVINCIA DI DESTINAZIONE;

  • CODICE DELLE CONDIZIONI DI CONSEGNA (nel nostro esempio: F - FRANCO VETTORE);

  • CODICE DEL MODO DI TRASPORTO (nel nostro esempio: (3 - TRASPORTO STRADALE).

Per i fornitori di servizi:

  • CODICE DEL SERVIZIO;

  • MODALITA' DI EROGAZIONE;

  • MODALITA' DI PAGAMENTO;

  • CODICE DEL PESE DI PAGAMENTO.

02 - IL CARICAMENTO DELLE INFORMAZIONI AGGIUNTIVE NELLA REGISTRAZIONE CONTABILE

Se la scheda anagrafica del fornitore è stata compilata come descritto nel precedente paragrafo, in fase di registrazione contabile, l'inserimento delle informazioni aggiuntive necessarie per il modello intrastat richiederà solo pochi secondi.

Dopo aver completato la compilazione del dettaglio contabile, devi accedere alla SCHEDA ANALITICA DEL RIGO DI TIPO 1.
Per aprire la scheda, devi cliccare sull'icona raffigurante una lente d'ingrandimento collocata sul rigo di tipo 1.

 

Per le fatture di acquisto di beni, devi entrare nella sezione CESSIONI DI BENI e cliccare sul pulsante RIPRENDI I DATI ABITUALI DEL FORNITORE. Così, i campi fondamentali richiesti dal modello intrastat verranno compilati automaticamente.

 

Analogamente, per le fatture di acquisto di servizi, devi entrare nella sezione PRESTAZIONE DI SERVIZI e cliccare sul pulsante RIPRENDI I DATI ABITUALI DEL FORNITORE. Così, i campi fondamentali richiesti dal modello intrastat verranno compilati automaticamente.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu