L'acquisto di beni inferiori ai 516 EURO - Software per commercialisti Blustring - Visual Help

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Gestione contabile > Il caricamento delle registrazioni contabili > La procedura FATTURE FORNITORI > La gestione dei beni strumentali

La procedura FATTURE FORNITORI

 
 

L'acquisto di beni < 516,46 EURO

PREMESSA

Come noto, i beni strumentali di valore inferiore ai 516,46 EURO possono (NON devono) essere fiscalmente ammortizzati integralmente nell'esercizio in cui vengono acquistati. Qualora decidessi di optare per questa opzione, puoi procedere in 3 modi alternativi:

  • Far transitare l'acquisto direttamente nel conto economico, ignorando il registro cespiti.

  • Caricaricare il bene nell'anagrafica cespiti per poi ammortizzarlo con l'ammortamento integrale.

  • Caricare il bene nell'anagrafica cespiti associandolo ad una categoria creata ad hoc.

01 - LA REGISTRAZIONE DIRETTA A CONTO ECONOMICO

La prima soluzione prospettata è forse la meno ortodossa, ma è sicuramente la più pratica. Inoltre, evita di riempire il registro cespiti con tanti piccoli beni, che spesso, vengono dismessi senza darne comunicazione al commercialista.
La soluzione consiste nel
registrare l'acquisto dei beni < 516,46 EURO come un normale costo di esercizio.

Nell'esempio riportato, puoi osservare il dettaglio contabile della registrazione di una fattura per l'acquisto di un trapano.
Il costo sostenuto è stato registrato come acquisto di UTENSILERIA E PICCOLA ATTREZZATURA DI CONSUMO. Il conto movimentato è economico e non patrimoniale, e come tale, andrà direttamente a diminuire il reddito di esercizio.

Qualcuno potrebbe obiettare che non sia corretto imputare direttamente a conto economico i costi sostenuti per i beni strumentali. A ben vedere, però, la soluzione prospettata non è poi così pellegrina poiché, spesso, i beni di costo inferiore ai 516,46 EURO esauriscono la loro utilità proprio nel corso di un solo esercizio, e pertanto, sarebbe superfluo inserirli nel registro cespiti.

02 - INSERIMENTO NEL REGISTRO CESPITI ED AMMORTAMENTO INTEGRALE

La seconda soluzione consiste nell'inserire il bene acquistato nel registro cespiti, e successivamente, in sede di scritture di assestamento, ammortizzarlo al 100% (ammortamento integrale).

Abbiamo ripreso la fattura dell'esempio precedente, ma questa volta anziché movimentare il conto economico UTENSILERIA E PICCOLA ATTREZZATURA DI CONSUMO, abbiamo movimentato il conto patrimoniale ATTREZZATURE.
Quindi, procederemo con la compilazione della sezione CESPITI, come abbiamo visto nei tutorials precedenti.

Vi è un unico passaggio particolare: in fase di compilazione della scheda anagrafica occorre:

  • attivare il flag AMMORTAMENTO INTEGRALE AUTOMATICO

  • disattivare il flag AMMORTAMENTO ORDINARIO AUTOMATICO

ATTENZIONE: affinché (in sede di scritture di assestamento) l'ammortamento venga calcolato, è necessario che il costo storico del bene risulti < 516,46 EURO.

03 - INSERIMENTO NEL REGISTRO CESPITI IN UNA CATEGORIA CESPITI CREATA AD HOC

La soluzione prospettata nel paragrafo precedente è la più corretta, ma alcuni commercialisti preferiscono accorpare i cespiti < 516,46 EURO in un'unica categoria.
L'adozione di questa soluzione presuppone un passaggio preliminare:
occorre personalizzare l'anagrafica CATEGORIE CESPITI creando una categoria denominata BENI < 516,46 EURO. Infatti, il DM 31/12/88 NON prevede in alcun caso un raggruppamento di questo tipo poiché sarebbe più corretto raggruppare i beni in base alla loro natura, e non in base al costo per ragioni puramente fiscali.
Comunque, nel tutorial dedicato alle CATEGORIE CESPITI, hai imparato a personalizzare l'anagrafica CATEGORIE CESPITI. Pertanto sfruttando le conoscenze già acquisite, devi creare una nuova categoria cespiti con le seguenti caratteristiche:

  • nel campo DESCRIZIONE devi digitare: BENI < 516,46 EURO;

  • nel campo ALIQUOTA ORDINARIA devi digitare: 100,00

 

Dopo aver impostato l'anagrafica delle CATEGORIE CESPITI, potrai procedere con la registrazione della fattura.
La compilazione del dettaglio contabile rella registrazione avverà esattamente come per la casistica precedente.

A differenza della soluzione prospettata nel precedente paragrafo, in sede di compilazione della sceda anagrafica del cespite:

  • nel campo CATEGORIA, dovrai selezionare la nuova categoria: BENI < 516,46 EURO;

  • il flag AMMORTAMENTO ORDINARIO AUTOMATICO dovrà risultare attivato.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu