La creazione delle aziende - Software per commercialisti Blustring - Visual Help

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Installazione

INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

 
 
 

La creazione delle aziende

PREMESSA

Nel tutorial precedente abbiamo illustrato come muovere i primissimi passi con il programma, spiegando:

  • come si crea una posizione contabile;

  • come si seleziona una posizione contabile;

  • il funzionamento della barra multifunzione.

In questo tutorial, forniremo un approfondimento sulla creazione delle posizioni contabili da gestire (creazione delle aziende).

01 - LE AZIENDE FORNITE DI DEFAULT CON IL PROGRAMMA

Se dopo aver installato il programma, hai cliccato sul comando SELEZIONA ALTRA AZIENDA, avrai sicuramente notato che, di defalt, vengono fornite 3 aziende:

  • AZIENDA MODELLO 01;

  • AZIENDA MODELLO 02;

  • AZIENDA PROVA.

 

Come già sai, con Blustring, la creazione di una nuova azienda, avviene tramite la clonazione di una già esistente. L'azienda che viene generata erediterà il piano dei conti dell'azienda clonata.

  • AZIENDA MODELLO 01 ed AZIENDA MODELLO 02 sono aziende "modello", cioè aziende destinate ad essere utilizzate non per la gestione contabile, ma come modello per la creazione delle posizioni contabili da gestire. Detto altrimenti, la creazione delle nuove aziende avverrà duplicando AZIENDA MODELLO 01, oppure AZIENDA MODELLO 02.

  • AZIENDA PROVA è un'azienda che viene fornita all'utente per consentirgli di prendere familiarità con il programma. L'utente, infatti, può selezionare questa azienda per caricare registrazioni contabili di prova.

ATTENZIONE: Poiché AZIENDA MODELLO 01 ed AZIENDA MODELLO 02 sono destinate ad essere utilizzate come basi per la creazione delle nuove aziende, si raccomanda di NON caricare registrazioni contabili di prova in queste aziende. Diversamente, le aziende che verranno create, oltre al piano dei conti, erediteranno anche le registrazioni contabili caricate nell'azienda clonata.

02 - LA PERSONALIZZAZIONE DEL PIANO DEI CONTI

Il piano dei conti è l'elenco di tutti i conti utilizzabili dall'azienda per la redazione delle scritture contabili. Utilizzare un piano dei conti adeguato alle proprie esigenze consente di lavorare rapidamente e di ricavare dalla contabilità tante informazioni utili per la gestione.
AZIENDA MODELLO 01 ed AZIENDA MODELLO 02 presentano lo stesso piano dei conti. Si tratta di un piano dei conti preimpostato pensato per soddisfare le esigenze di una larga utenza, utilizzabile per tutte le tipologie di contabilità:

  • per le imprese (sia in ordinaria, che in semplificata);

  • per i professionisti;

  • per i contribuenti in regimi agevolati.

Ovviamente, le esigenze possono essere le più disparate, e sarebbe impossibile fornire un piano dei conti in grado di piacere a tutti indistintamente: alcuni operatori prediligono piani dei conti molto sintetici, altri preferiscono utilizzare piani dei conti estremamente dettagliati. Il piano dei conti preimpostato di Blustring è una soluzione intermedia.
In ogni caso, il piano dei conti può essere liberamente personalizzato modificando i conti già presenti e/o inserendone di nuovi.

A questo punto, forse, ti starai chiedendo perché vengano fornite 2 aziende modello con lo stesso piano dei conti.
Poiché non abbiamo la pretesa di fornire un piano dei conti in grado di soddisfare le esigenze di tutti, abbiamo deciso di fornire 2 aziende modello identiche, in modo tale che qualora l'utente dovesse non ritenersi soddisfatto del piano dei conti da noi proposto, possa:

  • Adattare il piano dei conti alle proprie esigenze, personalizzando il piano dei conti di AZIENDA MODELLO 02.

  • Mantenere, comunque, il piano dei conti originale, lasciando invariato il piano dei conti di AZIENDA MODELLO 01.

Detto altrimenti, vengono fornite 2 aziende modello identiche affiché l'utente possa utilizzare un piano dei conti personalizzato, ed allo stesso tempo (per ogni evenienza), conservare il piano dei conti originale.
NOTA: Se decidi di personalizzare il piano dei conti, ovviamente, puoi anche operare in modo inverso rispetto a quanto proposto in questo paragrafo, vale a dire: personalizzare il piano dei conti di AZIENDA MODELLO 01, lasciando invariato il piano dei conti di AZIENDA MODELLO 02.

COME PERSONALIZZARE IL PIANO DEI CONTI
Se decidi di personalizzare il piano dei conti di AZIENDA MODELLO 01, o di AZIENDA MODELLO 02, come primo step, devi selezionare l'azienda desiderata.

 

Quindi, potrai personalizzare il piano dei conti, seguendo le istruzioni fornite dal capitolo dedicato al piano dei conti:
La gestione del piano dei conti

NOTA: Per quanto ti possa sforzare di realizzare un piano dei conti completo, è altamente probabile che in corso d'opera emerga l'esigenza di creare nuovi conti che non avevi previsto. NESSUN PROBLEMA: in ogni momento, potra apportare modifiche ai tuoi piani dei conti.

03 - LA CREAZIONE DI NUOVI MODELLI

Solitamente, gli studi commerciali creano le tutte nuove aziende duplicando:

  • un'azienda modello con il piano dei conti originale;

  • oppure, un'azienda modello con il piano dei conti personalizzato.


Alcuni studi commerciali adottano una soluzione più sofisticata: anziché utilizzare lo stesso piano dei conti per tutte le aziende gestite, preferiscono adottare un piano dei conti ad hoc per ogni tipologia di contribuente.
Ipotizziamo, a titolo di esempio, di dover gestire la contabilità di 100 aziende, delle quali:

  • 50 operano nel settore edile;

  • 30 operano nel settore della ristorazione;

  • 20 operano nel settore dei trasporti.

Anziché utilizzare lo stesso piano dei conti per tutte le aziende gestite, potremmo creare:

  • un modello di azienda per il settore edile;

  • un altro modello di azienda per il settore della ristorazione;

  • ancora un altro modello di azienda per il settore dei trasporti.


Partiamo con il modello per il settore edile. Per creare il relativo modello, operiamo come segue:

  • a) creiamo una nuova azienda, duplicando AZIENDA MODELLO 01;

  • b) personalizziamo il piano dei conti dell'azienda appena creata.


a) Creazione della nuova azienda
Per creare una nuova azienda, operiamo come già sappiamo: clicchiamo sul comando GENERA NUOVA AZIENDA, e compiliamo i campi proposti dalla finestra di dialogo.

 

b) Personalizzazione del piano dei conti
Poiché non dobbiamo creare una posizione contabile da gestire, ma un ulteriore modello di azienda, dopo la generazione, NON dovremo procedere con il caricamento di alcuna registrazione contabile, bensì dovremo andare a personalizzare il piano dei conti, seguendo le istruzioni fornite dall'apposito capitolo:
La gestione del piano dei conti

Per gli altri settori di attività, procederemo in modo analogo.

Completata l'operazione, avremo 5 modelli di azienda:

  • AZIENDA MODELLO 01;

  • AZIENDA MODELLO 02;

  • AZIENDA MODELLO EDILE;

  • AZIENDA MODELLO RISTORAZIONE;

  • AZIENDA MODELLO TRASPORTI.

 

Pertanto,  per creare le posizioni contabili da gestire, anziché clonare le aziende fornite di default, utilizzeremo:

  • AZIENDA MODELLO EDILE: per creare tutte le aziende che operano nel settore edile;

  • AZIENDA MODELLO RISTORAZIONE: per creare tutte le aziende che si occupano di ristorazione;

  • AZIENDA MODELLO TRASPORTI: per creare tutte le aziende operanti nel settore dei trasporti.

04 - LA CREAZIONE DI UNA POSIZIONE CONTABILE DA GESTIRE

In questo paragrafo, non verranno forniti nuovi concetti. Semplicemente, verrà fornito qualche dettaglio in più sulla creazione delle aziende, anche alla luce di quanto esposto nel corso di questo tutorial.
Come già sai dal precedente tutorial, la creazione di una nuova azienda avviene in 2 fasi:

  • CREAZIONE DELL'ARCHIVIO CONTABILE;

  • CARICAMENTO DEI DATI ANAGRAFICI.


Ipotizziamo, a titolo di esempio, di dover gestire la contabilità di un'impresa individuale denominata MOBILI HURRA DI RIGATONI GIUSEPPE.
Ipotizziamo, altresì, di aver preventivamente personalizzato il piano dei conti di AZIENDA MODELLO 02, e di volerla utilizzare per la generazione della nuova azienda.

a) Creazione dell'archivio contabile
Iniziamo con la creazione dell'archivio contabile. Pertanto, clicchiamo sul comando GENERA NUOVA AZIENDA, e compiliamo i campi proposti dalla finestra di dialogo.

 

Come hai sicuramente notato, rispetto all'esempio fornito nel tutorial precedente, abbiamo aggiunto un passaggio: la selezione dell'azienda da duplicare (fase 3).
Infatti, per impostazione predefinita, la finestra di dialogo propone sempre di clonare AZIENDA MODELLO 01. Se desideriamo duplicare un'altra azienda, dobbiamo modificare il contenuto del campo AZIENDA DA DUPLICARE: cliccando sul pulsante SFOGLIA CARTELLE, possiamo selezionare il modello di azienda desiderato.

Inoltre, poiché la denominazione dell'azienda da creare è piuttosto lunga, abbiamo deciso di attribuire al file un nome decisamente più breve:

  • la denominazione dell'azienda sarà: Mobili HURRA di Rigatoni Giuseppe;

  • il nome del file (archivio contabile) sarà semplicemente: MobiliHURRA.

Infatti, è bene che il nome del file non sia eccessivamente lungo. Inoltre, è bene che non contenga né spazi, né caratteri speciali (accenti, apostrofi, caratteri accentati, etc.).

NOTA: NON CONFONDERE IL NOME DEL FILE CON LA DENOMINAZIONE:

  • il nome del file è il nome dell'archivio contabile destinato ad accogliere tutte le registrazioni contabili dell'azienda;

  • la denominazione è la denominazione ufficiale del contribuente.

Cliccando sul comando PROCEDI, verrà creato il nuovo file. Detto altrimenti, verrà creata la nuova azienda, che erediterà il piano dei conti dell'azienda clonata (nel nostro esempio: AZIENDA MODELLO 02).

b) Caricamento dei dati anagrafici
A questo punto, l'azienda è già stata creata.
Pertanto, devi procedere con il caricamento dei dati anagrafici, cliccando sl comando ANAGRAFICA AZIENDA della barra multifunzione.

Come puoi osservare, dopo la creazione, l'unico campo correttamente valorizzato è la DENOMINAZIONE.
Pertanto, dovrai procedere a valorizzare correttamente anche gli altri.

 

Dopo aver compilato la sezione DATI ANAGRAFICI, puoi passa alla compilazione della sezione TITOLARE. Qui, devi caricare:

  • i dati anagrafici del titolare (per le imprese individuali);

  • i dati anagrafici del legale rappresentante (per le società).

 

Le sezioni SEDE AMMINISTRATIVA e CONTATTI possono essere anche ignorate. In ogni caso, potrai compilarle anche in un secondo momento.
Invece, la sezione DATI FISCALI è molto importante: qui devi specificare alcune informazioni sul regime fiscale dell'impresa.

 

Il contenuto dei primi 3 campi è pittosto ovvio.
Forse ti starai chiedendo quale funzione abbiano i campi BLOCCO REGISTRAZIONI IVA e BLOCCO ALTRE REGISTRAZIONI. Ti verrà spiegato nel capitolo dedicato alle stampe. Per il momento, puoi tranquillamente accettare i valori proposti di default. Anzi, ti consigliamo caldamente di NON modificare il contenuto di questi campi.

Altra sezione molto importante è: ATTIVITA' ESERCITATE.
In caso di unica attività, occorre compilare un unico rigo, attivando il flag ATTIVITA PRINCIPALE, e specificando la data di inizio.

 

In caso di esercizio di più attività, occorre compilare un rigo per ogni attività esercitata, attivando il flag ATTIVITA PRINCIPALE in corrispondenza della principale.

 

Altra sezione che consigliamo di compilare, è la sezione DATI INTERMEDIARIO. Qui, è possibile inserire i dati anagrafici dell'intermediario abilitato agli invii telematici.

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu