La gestione dei conti bancari - Software per commercialisti Blustring - Visual Help

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Gestione contabile > Il piano dei conti > Approfondimenti

IL PIANO DEI CONTI

 
 

La gestione dei conti bancari

PREMESSA

In questo tutorial non verrà spiegato nulla di nuovo, ma semplicemente, verrà affrontata una problematica (molto diffusa), utilizzando alcuni dei concetti forniti nei precedenti tutorials.
Per impostazione predefinita, il programma fornisce 2 conti banca, codificati come BANCA, e BANCA2
. Solitamente, però, le aziende lavorano con più banche, e presso ciascuna tengono più conti correnti.
Pertanto,
per le aziende in contabilità ordinaria, occorrerà procedere alla creazione di tanti conti banca, per quanti sono i rapporti di conto corrente.

01 - L'INSERIMENTO DEI CONTI BANCARI

Ipotizziamo, a titolo di esempio, di gestire la contabilità di un'impresa in contabilità ordinaria con 2 conti correnti:

  • c/c n.123456 presso banca UNICREDIT;

  • c/c n.654321 presso banca CREDEM.

Per impostazione predefinita, il piano dei conti viene fornito con 2 conti banca generici, codificati come: BANCA e BANCA2.

 

Pertanto, dovremo procedere alla personalizzazione del piano dei conti, inserendo all'interno del gruppo 031 - BANCHE C/C, due nuovi conti di terzo livello.
Partiamo dal conto UNICREDIT. Per inserirlo nel piano dei conti, utilizzeremo il metodo più semplice: LA CLONAZIONE. Lo inseriremo, clonando il conto generico BANCA C/C.

Quindi, procederemo con la compilazione dei campi richiesti dalla finestra di dialogo.
Al fine di facilitare la memorizzazione del codice del conto, verrà attribuito il codice: UNICRE.

 

Completata l'operazione, nel gruppo BANCHE C/C, oltre ai due conti generici, avremo anche un conto specifico per il conto corrente tenuto presso la banca UNICREDIT.

 

Per l'altro conto corrente, si procederà in modo analogo. Pertanto, è inutile dilungarsi nella trattazione.

02 - LA PECULIARITA' DEI CONTI BANCARI

I conti intestati ai conti correnti bancari sono, ovviamente, destinati ad essere utilizzati nelle registrazioni degli incassi e pagamenti, in contropartita con clienti e fornitori.
Cogliamo l'occasione per ricordarti la peculiarità di questi conti: nella sezione CARATTERISTICHE della scheda anagrafica dei conti, il campo UTILIZZO risulta valorizzato come INCPAG (incassi e pagamenti).

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu