La liquidazione IVA a credito - Software per commercialisti Blustring - Visual Help

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Gestione contabile > Il caricamento delle registrazioni contabili > La liquidazione IVA

LA LIQUIDAZIONE IVA

 
 
 

La liquidazione IVA a credito

PREMESSA
Nel tutorial precedente, abbiamo visto come predisporre la liquidazione IVA.
In questo tutorial non verranno fornite nuove nozioni. Semplicemente, cercheremo di consolidare quanto appreso nel tutorial precedente con un altro esempio: vedremo il caso di una liquidazione IVA a credito.

01 - LA LIQUIDAZIONE IVA A CREDITO
Ipotizziamo, a titolo di esempio, di dover predisporre la liquidazione IVA per il II trimestre 2014. Ipotizziamo, altresì, chè nel corso del II trimestre 2014, l'IVA pagata sugli acquisti superi l'IVA incassata sulle vendite.

  • Fatture di vendita:  imponibile complessivo di 10.000,00€, ed IVA per 2.200,00€;

  • Fatture di acquisto:  imponibile complessivo di 20.000,00€, ed IVA per 4.400,00€.

 

Per predisporre la liquidazione IVA, seguiremo la stessa procedura illustrata nel precedente tutorial.

Quindi, passiamo ad osservare quali effetti ha prodotto la procedura in questa situazione.
Poiché l'IVA è a credito, sono stati generati 2 elementi:

  • Nella liquidazione IVA del trimestre corrente (II trimestre), il credito maturato è stato stornato (per essere riportato in detrazione IVA da IVA nel trimestre successivo);

  • Nella liquidazione IVA del trimestre successivo (III trimestre), è stato effettuato il riporto del credito IVA maturato nei trimestri precedenti.

 

Pertanto, la liquidazione IVA del II trimestre sarà integrata con l'utilizzo del credito: storno per il riporto al periodo successivo.

 

Ovviamente, nella liquidazione IVA del trimestre successivo, anche se non è stata ancora caricata alcuna registrazione, troveremo già il riporto del credito maturato nei periodi precedenti.

 

Video riassuntivo

ATTENZIONE: Il video è stato realizzato qualche anno fa, con una release ormai obsoleta, e pertanto, vi potrebbero essere delle differenze con l'interfaccia attuale del programma.
Tuttavia, abbiamo ritenuto utile pubblicarlo poiché la logica di funzionamento delle procedure illustrate è rimasta invariata.

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu