La liquidazione IVA periodica - Software per commercialisti Blustring - Visual Help

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Gestione contabile > Il caricamento delle registrazioni contabili > La liquidazione IVA

LA LIQUIDAZIONE IVA

 
 
 

La liquidazione IVA periodica

PREMESSA
Nella generalità dei casi, alla fine di ogni mese, o trimestre, occorre procedere con la liquidazione IVA periodica.
Detto altrimenti, occorre determinare la posizione debitoria, o creditoria, del contribuente per l'imposta sul valore aggiunto. In questo tutorial, vedremo come procedere operativamente alla fine di ogni mese, o trimestre.

01 - IL CALCOLO DELLA LIQUIDAZIONE IVA PERIODICA
Ipotizziamo, a titolo di esempio, di gestire la contabilità di un contribuente trimestrale, e di aver completato il caricamento delle registrazioni IVA per il primo trimestre 2014:

  • Fatture di vendita: per un imponibile complessivo di 20.000,00€, ed IVA per 4.400,00€;

  • Corrispettivi: per un imponibile complessivo di 1.000,00€, ed IVA per 220,00€;

  • Fatture di acquisto: per un imponibile di 10.000,00€, ed IVA per 2.200,00€.

La liquidazione IVA periodica sarà data dalla differenza tra l'IVA esigibile addebitata ai clienti e l'IVA detraibile sugli acquisti.

 

Tutto qui? No... non basta!
Per la corretta predisposizione della liquidazione IVA, generalmente, occorre addizionare, o sottrarre, anche altri elementi.
I contribuenti trimestrali, ad esempio, per determinare l'importo da versare, devono addizionare gli interessi.
Inoltre, occorre considerare anche eventuali crediti maturati nei periodi precedenti che sono stati riportati in detrazione IVA da IVA.

Alla luce di quanto appena detto, vediamo come procedere operativamente per predisporre in modo corretto la liquidazione IVA. Detto altrimenti, vediamo come procedere per integrare nella liquidazione IVA tutti gli elementi necessari.
Dopo aver caricato tutte le registrazioni IVA, clicchiamo sul comando LIQUIDAZIONI IVA.

Così, accediamo alla procedura per la gestione delle liquidazioni IVA periodiche. Pertanto procediamo al calcolo della liquidazione IVA per il primo trimestre 2014:

  • Verifichiamo che sia selezionata l'opzione LIQUIDAZIONE IVA PERIODICA;

  • Clicchiamo sul pulsante REGISTRA NUOVO MOVIMENTO IVA;

  • Compiliamo opportunamente i campi proposti dalla finestra di dialogo, e clicchiamo sul pulsante REGISTRA LIQUIDAZIONE.

 

ATTENZIONE: nei campi DATA LIQUIDAZIONE, e DATA REGISTRAZIONE, non devi digitare la data del versamento IVA (16/05/14), ma la data in cui finisce il periodo della liquidazione: 31/03/2014.

Chiudiamo la finestra di dialogo, ed osserviamo gli effetti della procedura appena eseguita:
Sono stati generati 3 elementi che integreranno la liquidazione IVA:

  • 2 di essi riguardano la liquidazione del periodo appena liquidato (I trimestre 2014): l'addebito degli interessi trimestrali, ed il calcolo del versamento da effettuare;

  • Poi, è stato generato un terzo elemento che integrerà la liquidazione IVA del periodo successivo: IL RIPORTO. In questo esempio è pari a 0 (e quindi, ininfluente). Se la liquidazione avesse chiuso a credito, allora il credito sarebbe stato riportato al periodo successivo.

Se vuoi, puoi effettuare una verifica stampando la liquidazione IVA del I trimestre 2014.

 

Se vuoi, puoi effettuare una verifica anche della liquidazione IVA del II trimestre 2014.
Ovviamente, se non hai ancora caricato alcuna registrazione, comparirà solo il riporto dal periodo precedente, che in questo esempio è pari a 0.

 

02 - LA GENERAZIONE DEL MODELLO F24 PER IL VERSAMENTO
In caso di liquidazione IVA a debito, puoi generare direttamente il modello F24 per il versamento. Occorrono 2 semplici passaggi:

  • Devi impostare la data per l'addebito del modello F24;

  • Quindi, dovrai effettuare un doppio click sul campo di colore verde in corrispondenza del versamento da effettuare.

Per visualizzare la delega di pagamento predisposta, puoi cliccare sul comando VERIFICA F24 GIA PREPARATI (in basso a destra).

 

Video riassuntivo

ATTENZIONE: Il video è stato realizzato qualche anno fa, con una release ormai obsoleta, e pertanto, vi potrebbero essere delle differenze con l'interfaccia attuale del programma.
Tuttavia, abbiamo ritenuto utile pubblicarlo poiché la logica di funzionamento delle procedure illustrate è rimasta invariata.

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu