La registrazione di spese incrementative - Software per commercialisti Blustring - Visual Help

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Gestione contabile > Il caricamento delle registrazioni contabili > La procedura FATTURE FORNITORI > La gestione dei beni strumentali

La procedura FATTURE FORNITORI

 
 

La registrazione di spese incrementative

PREMESSA

Per spese incrementative intendiamo il sostenimento costi che aumentano il valore di un bene già acquistato. Le spese incrementative devono essere capitalizzate, cioè vanno a cumularsi con il costo storico del bene, ed insieme ad esso, verranno ammortizzate.

01 - IL CARICAMENTO DEL DETTAGLIO CONTABILE

Ipotizziamo a titolo di esempio, di dover registrare una fattura per il sostenimento di costi che hanno aumentato la capacità produttiva del macchinario ABC (bene strumentale acquistato qualche mese prima, e già caricato nella gestione cespiti).

Nulla di nuovo sotto il sole: il dettaglio contabile va compilato esattamente come per le fatture per l'acquisto di cespiti nuovi. Ovviamente, poiché la spesa incrementativa riguarda un macchinario, come conto di contropartita è stato selezionato il conto patrimoniale: MACCHINARI E MACCHINE OPERATRICI.

02 - LA COMPILAZIONE DELLA SEZIONE CESPITI

La compilazione della sezione cespiti è più semplice che mai. In questo caso, non dovremo caricare un nuovo cespite, ma ci limiteremo a selezionarne uno già esistente (quello per cui sono state sostenute le spese incrementative).
Detto altrimenti, dovremo:

  • cliccare sul binocolo per visualizzare l'anagrafica cespiti;

  • dall'anagrafica cespiti, selezionaremo con un doppio click (sul campo CODICE), il bene a cui si riferiscono le spese incrementative.

Completata l'operazione, il cespite selezionato risulterà correttamente abbinato alla registrazione in corso.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu