Le stampe obbligatorie - Software per commercialisti Blustring - Visual Help

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Gestione contabile > Il caricamento delle registrazioni contabili > Le chiusure annuali

LE CHIUSURE ANNUALI

 
 
 

Le stampe obbligatorie

PREMESSA
Come noto, dopo la chiusura dell'esercizio (entro il 30 settembre dell'esercizio successivo), occorre effettuare le stampe obbligatorie.
Le imprese in contabilità devono stampare:

  • I registri IVA;

  • Il registro dei beni ammortizzabili.

Le imprese in contabilità ordinaria devono stampare:

  • I registri IVA;

  • Il registro dei beni ammortizzabili;

  • Il libro giornale;

  • Il libro inventari;

  • Le schede contabili.

I professionisti in contabilità semplificata devono stampare:

  • I registri IVA;

  • Il registro incassi e pagamenti.

In alternativa, possono stampare i registri IVA con l'annotazione degli incassi e pagamenti.
I professionisti in contabilità ordinaria devono stampare:

  • I registri IVA;

  • Il libro giornale.


In molti programmi di vecchia generazione, per le stampe obbligatorie, viene fatta la distinzione tra:

  • Stampa di prova;

  • Stampa definitiva.

Se l'utente decide di effettuare la stampa definitiva, il periodo stampato viene storicizzato, e diventa impossibile effettuare variazioni. In caso di necessità, occorre seguire strane e macchinose procedure per riaprire un periodo stampato. Talvolta, è addirittura necessario chiamare l'assistenza tecnica.
Tutto ciò è semplicemente assurdo! Questa rigidità NON è richiesta da alcuna norma di legge, e rende assai difficoltoso correggere eventuali errori dopo aver eseguito la stampa definitiva.

Per fortuna, la logica di Blustring è completamente diversa. Non vi è l'assurda distinzione tra stampe di prova e stampe definitive: l'utente può stampare tutto ciò che vuole, quando vuole. Ovviamente, l'utente ha la facoltà di bloccare le registrazioni antecedenti ad una certa data al fine di evitare modifiche accidentali.

01 - L'ESECUZIONE DELLE STAMPE
Tutte le stampe obbligatorie (ad eccezione del registro dei beni ammortizzabili) possono essere eseguite dal menu STAMPE.

La stampa del registro dei beni ammortizzabili è accessibile dal menu GESTIONE CESPITI.

02 - IL BLOCCO DELLE REGISTRAZIONI CONTABILI
Come anticipato, tutte le stampe possono essere eseguite in ogni momento, e non hanno alcuna conseguenza sulle registrazioni contabili.
Tuttavia, se vuoi, puoi bloccare le registrazioni contabili antecedenti ad una certa data al fine di evitare modifiche accidentali.
Ipotizziamo, a titolo di esempio, di aver effettuato la stampa dei registri IVA per l'esercizio 2013, e di voler impedire modifiche accidentali alle registrazioni IVA antecedenti al 31/12/2013. Dovremo:

  • Entrare nell'anagrafica dell'azienda (cliccando sul comando ANAGRAFICA AZIENDA);

  • Dalla sezione DATI FISCALI, impostare il campo BLOCCO REGISTRAZIONI IVA, digitando: 31/12/2013. Così, verrà inibita la possibilità di caricare o modificare registrazioni con data antecedente al 31/12/2013.

 
 

Come hai sicuramente notato, immediatamente sotto il campo BLOCCO REGISTRAZIONI IVA, vi è il campo BLOCCO ALTRE REGISTRAZIONI.
Ovviamente, il campo serve per bloccare le registrazioni di prima nota.

 

03 - LO SBLOCCO DELLE REGISTRAZIONI CONTABILI
Può capitare di dover apportare variazioni contabili, inserendo, o modificando registrazioni in un periodo bloccato.
Nessun problema... basterà entrare nella sezione DATI FISCALI dell'anagrafica dell'azienda, e modificare le date di blocco.

 

Video riassuntivo

ATTENZIONE: Il video è stato realizzato qualche anno fa, con una release ormai obsoleta, e pertanto, vi potrebbero essere delle differenze con l'interfaccia attuale del programma.
Tuttavia, abbiamo ritenuto utile pubblicarlo poiché la logica di funzionamento delle procedure illustrate è rimasta invariata.

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu